Dolore

Mi sono svegliato presto, stamattina, e dal letto
ho guardato lontano nello Stretto e ho visto
una barchetta traversare le acque agitate
con una sola luce accesa.
Mi sono ricordato
di un mio amico che era solito chiamare
a gran voce la moglie morta dalla cima dei colli
attorno a Perugia. Che ha continuato a mettere un piatto
in tavola anche per lei per molto tempo dopo che
non c’era più. E apriva le finestre
per farle godere l’aria fresca. Queste manifestazioni
le trovavo imbarazzanti. Al pari degli altri suoi
amici. Non riuscivo a capirle.
Fino a stamattina.

R.Carver

Doloreultima modifica: 2004-04-16T11:40:46+02:00da hasteryon
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “Dolore

  1. Toccanti queste parole da te riportate, per una sorte di analogia, credo, con il tuo stato d’animo. In questo momento sarei la meno adatta a darti dei consigli su come scacciare il demone del dolore e della solitudine, ma ci provo ugualmente. La vita chiama, prepotente, e dobbiamo rispondere. Un caro saluto

Lascia un commento